JOAO-SIMEONE, VITTORIA!

Bella prestazione del Cagliari che passa 3-2 contro il Toro

pubblicato il 18/10/2020 in Match report da Antonello Cossu
Condividi su:
Antonello Cossu
2020

Da parte di Antonello Cossu è tutto, un saluto ed un ringraziamento ai lettori da tutta la redazione di www.blogcagliaricalcio1920.net. Rimanete collegati per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti nel dopo gara.

Triplice fischio di La Penna! Il Cagliari batte in trasferta 3-2 il Torino grazie alla rete di Joao Pedro e la doppietta di Simeone, per i granata due gol di Belotti.

95' Cragno dice no a Belotti! Il portiere azzurro blocca il tiro del gallo impedendogli di firmare la propria personale tripletta!

94' Verdi si divora il pareggio! L'attaccante del Torino spara altissimo col suo piede tutto solo a pochi metri dalla porta. Che errore per l'attaccante granata!

90' 5 mimnuti di recupero assegnati da La Penna.

90' Sostituzione nel Cagliari: fuori Rog, acciaccato, e dentro Klavan. Il Cagliari si sistema a 5 in difesa.

89'     Ammonizione per Pavoletti, fallo su Nkoulou.

88' Doppio cambio per Giampaolo: fuori Linetty e Rodriguez, dentro Ansaldi e Murru.

87'     Momento di confusione: espulso Milinkovic-Savic, portiere di riserva del Torino, direttamente dalla panchina.

84' Doppio cambio nel Cagliari: fuori Sottil e Joao Pedro, dentro Ounas e Caligara.

83' Colpo di testa pericoloso di Belotti, pallone alto non di molto! Brivido per il Cagliari.

79' Doppio cambio nel Torino: fuori Vojvoda e Meité, dentro Singo e Verdi.

76' Cambio nel Cagliari: fuori Simeone e dentro Pavoletti.

75'     Giallo per Lykogiannis, fallo in netto ritardo su Rincon.

73' Cagliari nuovamente avanti con Simeone! Errore in presa di Sirigu che lascia il pallone a disposizione del cholito nell'area piccola, l'attaccante non ci pensa due volte e col destro mette la sfera in rete! Partita pazza a Torino!

69' Poco più di 20 minuti più recupero alla fine, parziale bloccato sul 2-2. Per il Cagliari gol di Joao Pedro e Simeone, per il Toro doppietta di Belotti.

65'     Fallo di Bonazzoli su Rog, cartellino giallo per l'attaccante del Torino.

63' Sottil vicino al 3-2! Grave errore di Meité, Nandez gli sradica il pallone dai piedi e serve Sottil che conduce il contropiede e va al tiro senza però riuscire a battere Sirigu! Che brivido per i granata!

59' Tiro dalla distanza di Rincon, pallone larghissimo. Nessun pericolo per Cragno.

56' Come accaduto in occasione del primo gol incassato, adesso il Cagliari ha alzato il proprio baricentro costringendo il Toro a difendersi basso.

52' Ora il Torino ci crede: Belotti riceve al limite dell'area e da terra gioca la sfera per Meité, destro di prima intenzione del centrocampista ma troppo centrale per impensierire Cragno.

50' Pareggio improvviso del Torino con Belotti! Cross dalla destra che attraversa tutta l'area del Cagliari, Belotti riceve sulla sinistra e fulmina Cragno con un sinistro potentissimo! Granata nuovamente in partita, rossoblù colpiti a freddo!

49' Il Torino prosegue nel suo sterile possesso palla, il Cagliari attende l'occasione giusta per fare male.

46' Inizia la ripresa, nessun cambio. Primo pallone giocato dal Cagliari.

46' Termina la prima frazione a Torino: Cagliari avanti sul Torino 1-2 grazie alle reti in rimonta di Joao Pedro e Simeone, per i granata gol di Belotti. Ora l'intervallo e poi la ripresa del match.

45' 1 minuto di recupero assegnato da La Penna.

42' Nandez e Zappa seminano il panico sulla fascia destra: azione spettacolare del Cagliari conclusa da un destro fuori misura di Sottil. Torino in grande difficoltà.

39' Anticipo provvidenziale di Lyanco su Godin ma il difensore del Cagliari si trovava in posizione di fuorigioco. Punizione per il Torino.

35' Cagliari che si difende con ordine e compattezza, il Toro fatica a rendersi pericoloso dalle parti di Cragno.

31'     La Penna estrae il cartellino giallo per Rincon e Marko Rog, entrambi ammoniti per un fallo duro in netto ritardo.

27' Conclusione da lontano di Ricardo Rodriguez, Cragno blocca il pallone sul petto con sicurezza.

23' Ripartenza rossoblù affidata a Sottil che serve sulla sinistra Joao Pedro, passaggio in mezzo per Nandez che prova a calciare dal limite dell'area ma viene contenuto da un avversario.

19' Cagliari in vantaggio, Simeone! I sardi sfondano a destra sull'asse Zappa-Nandez, traversone dentro dell'uruguaiano per il cholito, controllo dell'argentino e destro in fondo al sacco! Difesa granata immobile, Cagliari avanti!

16' Mischia all'interno dell'area cagliaritana, Nandez raccoglie il pallone e lo spazza via allontanando il pericolo.

12' Pareggio del Cagliari con Joao Pedro! Il 10 brasiliano mette dentro il pallone sugli sviluppi di un calcio d'angolo: spizzata sul secondo palo, sfera rigiocata dentro e zampata vincente di Pedro che firma l'1-1! Che inizio all'Olimpico Grande Torino!

9' Cagliari vicino al gol! Marin conclude da lontano, Sirigu respinge male e Simeone non riesce a ribattere in rete il pallone vagante! Angolo per i sardi.

8' Il Cagliari tenta di riorganizzarsi dopo la mazzata subita a freddo, buona reazione da parte dei rossoblù.

4' Gol di Belotti, Cragno spiazzato dal gallo! Portiere da una parte e pallone dall'altra. Esecuzione perfetta del 9 granata e Torino in vantaggio. Cagliari subito a rincorrere!

3' Calcio di rigore per il Torino, fallo di Cragno su Lukic! Sbavatura della retroguardia cagliaritana, Lukic scappa alle spalle di Godin e salta Cragno che lo travolge in uscita. Belotti sul dischetto.

1' Partiti! Primo pallone giocato dal Torino.

Squadre in campo, Torino-Cagliari sta per cominciare!

Buon pomeriggio amici lettori e benvenuti alla cronaca testuale di Torino-Cagliari, match valido per la 4^ giornata del campionato di Serie A. Le due formazioni hanno già raggiunto lo Stadio Olimpico Grande Torino e tra non molto scenderanno in campo per effettuare il consueto riscaldamento pre partita. Calcio d'inizio fissato alle 15:00 in punto.


TORINO-CAGLIARI: LE FORMAZIONI UFFICIALI

Torino (4-3-1-2): Sirigu; Vojvoda, Nkoulou, Lyanco, Rodriguez; Meité, Rincon, Linetty; Lukic; Bonazzoli, Belotti. All.: Giampaolo.

Cagliari (4-2-3-1): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Godin, Lykogiannis; Marin, Rog, Nandez; Joao Pedro, Sottil; Simeone. All.: Di Francesco.

TORINO-CAGLIARI: PREVIEW

Quarta giornata di campionato, la prima dopo la sosta. Il Cagliari vola a Torino, sponda granata, alla ricerca della prima vittoria dell'era Di Francesco. Situazione analoga per Giampaolo, che non ha ancora raccolto punti dal suo insediamento all'ombra della Mole. La partita assume dunque un significato ancora più forte, con due tecnici alla ricerca del primo squillo che possa risollevare il morale di due organici in difficoltà. Una fetta di energie è stata “consumata” dagli impegni delle nazionali, impegni che – a dire il vero – hanno coinvolto più i sardi dei piemontesi.

TORINO-CAGLIARI: PROBABILI FORMAZIONI

Torino (4-3-1-2): Sirigu; Izzo, Bremer, N'Koulou, Rodriguez; Meitè, Rincon, Linetty; Verdi; Bonazzoli, Belotti. All.Giampaolo.

Cagliari (4-2-3-1): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Godin, Lykogiannis; Marin, Rog; Nandez, Joao Pedro, Sottil; Simeone. All.Di Francesco.

TORINO-CAGLIARI: IL METEO

Il meteo - Cieli in prevalenza nuvolosi e alternati a schiarite per l'intera giornata. Non sono previste precipitazioni. Le temperature saranno comprese tra i 14 e i 15 gradi, con un indice di umidità relativa pari al 75%.

I venti da deboli a moderati e provenienti da Nord Est. Buona la visibilità.

TORINO-CAGLIARI: STATISTICHE OPTA (Eurosport)

Il Torino è rimasto imbattuto in 10 delle ultime 11 sfide contro il Cagliari in Serie A (6V, 4N), perdendo tuttavia proprio la più recente: 2-4 lo scorso giugno.

Il Torino non ha perso nessuna delle ultime sei gare casalinghe contro il Cagliari in Serie A (3V, 3N), pareggiando le ultime due - le due formazioni non hanno mai infilato tre pareggi di fila in casa dei granata nella massima serie.

Il Torino ha perso entrambe le prime due gare di questo campionato, solo una volta nella sua storia ha trovato la sconfitta in tutte le prime tre partite stagionali di Serie A: nel 2002/03, retrocedendo a fine campionato.

Eusebio Di Francesco potrebbe diventare il primo allenatore del Cagliari a non vincere nessuna delle sue prime quattro gare alla guida dei sardi in Serie A a partire da Zdenek Zeman nel 2014/15.

Il Cagliari ha vinto solo una delle ultime 13 partite di campionato, 2-0 contro la Juventus il 29 luglio (5N, 7P) - nel parziale ha mancato l’appuntamento con il gol in ben sette occasioni.

Escludendo neopromosse e retrocesse, il Cagliari è la squadra che ha segnato meno gol in Serie A nel 2020 (22) - dall’altra parte il Torino è la formazione che invece ha subito più reti nel periodo (47).

Torino (7.5) e Cagliari (15) sono le due squadre che hanno giocato in media meno palloni nell’area avversaria in questo campionato.

Il Cagliari è la squadra che ha effettuato più recuperi offensivi in questa Serie A (21), anche se solo due di questi hanno portato a un tiro.

Il Cagliari è la vittima preferita di Simone Zaza in Serie A (cinque gol, almeno tre in più che contro qualsiasi altra) - il classe ’91 ha trovato il gol nelle ultime due sfide contro i sardi in campionato, entrambe allo stadio Olimpico Grande Torino.

João Pedro è a una sola rete di distanza dal raggiungere David Suazo (44) al terzo posto nella classifica dei migliori marcatori con la maglia del Cagliari in Serie A (attualmente a quota 43) - sopra di loro Luis Oliveira, con 45 centri.

TORINO-CAGLIARI: LA VIGILIA DEI DUE ALLENATORI

Marco Giampaolo, tecnico del Torino: "Problema Covid-19? Il quadro sanitario è più complesso di come si pensi, la stagione ancora non è cominciata, abbiamo giocato solo tre partite, noi del Toro due. Penso che si farà il possibile per portarla a termine. L'iter che ci porterà a questo di volta in volta cambierà, ci saranno nuovi decreti ai quali dovremo adeguarci.

Il dubbio che mi sorge dal punto di vista tecnico è che ci sono squadre che su trenta calciatori hanno già il 90 per cento che ha avuto il problema Covid, da noi solo tre e quindi potenzialmente siamo sempre a rischio di stare in quarantena e di perdere i calciatori, a differenza del Genoa che li ha avuti in una sola volta.

Questo determinerà disparità, ma dobbiamo adeguarci allo spettacolo che deve andare avanti.

Dopo la partita contro l’Atalanta abbiamo perso molti giocatori per le Nazionali, siamo rimasti in 14 di cui molti difensori. Il lavoro che abbiamo fatto ovviamente è stato fatto sulla difesa, oggi è la prima volta che alleno tutta la squadra.

Quasi tutti i nazionali hanno giocato, questo è importante per il minutaggio. A me conforta che la squadra lavori bene, questo mi fa essere fiducioso.

Mercato? Il club ha fatto il massimo di quello che si poteva fare, il mercato non fila sempre liscio come si vorrebbe o come sono i tuoi pensieri, io sono sempre contento dei calciatori che alleno e non di quelli che non ho e avrei potuto avere. Voglio costruire qualcosa di positivo con quello che ho. La rosa è numericamente giusta, ora tocca a noi. Nel momento in cui il mercato si chiude, sono soddisfatto dieci.

Gojak? E' stato molto seguito dallo scouting, è un calciatore a cui abbiamo dato la collocazione di mezzala, quindi ricoprirà quel ruolo. Oggi lo vedrò per la prima volta, avrò modo di scoprire meglio le sue caratteristiche.

Bonazzoli? L’ho allenato per brevi periodi alla Samp, ancora non era pronto e doveva fare le sue esperienze. Dopo il lockdown è cresciuto, si è tolto di dosso l'aria del ragazzino, ha fatto cose egregie nell'ultima parte del campionato scorso.

Spero e sono sicuro che possa contribuire alla nostra crescita e del reparto offensivo, che è composto da Zaza, il quale secondo me sta facendo molto bene, oltre a Belotti, Millico ed Edera.

Giocare senza regista? Noi lavoriamo per creare delle specificità nel ruolo, individuiamo un calciatore e ci lavoriamo per poterlo schierare dovesse mancare Rincon. Oggi c'è lui, se manca lui c'è Segre. Poi in un campionato può accadere di tutto: possono mancare entrambi, al momento non c'è nessun altro che possa giocare li.

Belotti? Preferisco che corra nella metà campo avversaria e non nella nostra: in passato ho avuto Quagliarella a cui ho chiesto le stesse cose con me in tre anni avrà fatto cento gol. Io gli chiedo di correre nella metà campo degli avversari, dove vorrei che la mia squadra recuperasse palla in modo da mettere il Gallo il più vicino possibile alla porta.

Izzo? Dal primo giorno in cui siamo assieme si allena nel ruolo di terzino destro. Poi è arrivato Vojvoda, ed è tornato Singo: in quel ruolo sono in tre, sappiamo tutti che Armando ha quasi sempre giocato da terzo difensivo".

Eusebio Di Francesco, tecnico del Cagliari: "Ceppitelli non sarà convocato per un fastidio muscolare, ma in ogni caso si allena con noi da troppo poco e deve ancora continuare il suo percorso. Ma è rientrato a pieno e sono contento perchè si pone molto bene in allenamento. Ho visto una squadra che ha tanta voglia di fare bene e vuole andare a riprendersi un po' di terreno lasciato per strada.

Quando parlo di "terreno lasciato" intendo dire che non siamo mai stati continui e questo ci manca... anche in una situazione precaria come questa di Covid, dobbiamo migliorare sul profilo della continuità, in allenamento stiamo andando bene ma solo la gara ci darà risposte​.

La formazione di Bergamo non dovrebbe discostarsi molto dalle mie idee per domani, anche perchè ci sono cose che mi sono piaciute. Potrebbe esserci qualche cambio.

Simeone è un po' più avvantaggiato rispetto a Pavo, dal punto di vista fisico, c'è un ballottaggio e deciderò domani, ma al momento Simeone è un po' più in vantaggio. I sudamericani sono tornati un po' in ritardo ma stanno bene. Mi è dispiaciuto non poter lavorare con tutti, sarebbe stato importante, ma non è un alibi. Domani mi aspetto una gara importante dal punto di vista anche della cattiveria.

Il campionato non inizia domani, dobbiamo far tesoro della gare precedenti proprio perchè ci serve per migliorare, tenendo conto anche degli errori fatti.

Il Torino non è al livello di Atalanta e Lazio, è vero, quindi si potrebbe vedere qualcosa in più della nostra squadra... ovviamente ogni gara è a sè, vedremo chi ha fatto meglio finora.​Bradaric non è convocato perchè ha lavorato poco e ho avuto poco tempo per spiegargli le cose. Olive è indietro con la preparazione ma sta alzando pian piano il ritmo e lo aspetto... ci può dare una grossa mano. Il mercato dal punto di vista psicologico, è un bene sia finito. Così si può dare continuità e possiamo lavorare con tranquillità. I giovani devono lavorare, ne abbiamo inserito qualcuno, ovviamente hanno degli alti e bassi e devo essere bravo a sfruttare i loro momenti 'alti'.

E' importante l'equilibrio di squadra, quando parliamo di Ounas e Sottil insieme dobbiamo considerare a quanto sarebbe squilibrata la formazione. Ounas non è mai riuscito a lavorare bene a Napoli, spero di usarlo in corsa. Sottil ha fatto bene in Nazionale ma deve migliorare tanto. Non mi piace parlare di un ciclo di gare, penso gara per gara, ma mi auguro che da qui alla prossima sosta si inizi a portare punti e anche a migliorare in entrambe le fasi. Abbiamo fatto vedere qualche sprazzo di bel gioco e dobbiamo aumentare il minutaggio di bel gioco​. I ragazzi del Torino sono bravi ad essere corti e compatti, soffrono un po' l'ampiezza, ma come dico sempre dobbiamo pensare a noi e ai nostri difetti, poi a quelli degli altri​.

Joao? Sta bene, si è allenato con grande continuità, è cresciuto in condizione e convinzione ed è quello che ho visto meglio. Ho cambiato il modulo anche per lui, ma non è una cosa che mi pesa, e sono convinto che questa squadra può fare bene con questo modulo​. Nandez ha fatto nel 4-4-2 l'esterno, si adatta a fare tutto e ogni allenatore vorrebbe un giocatore come lui, poi è un giocatore che può liberarsi. Grandi squadre del passato hanno fatto la stessa cosa, con ottimi risultati".

TORINO-CAGLIARI: I PRECEDENTI DELLA SFIDA

Quarta giornata della Serie A 2020/21, con il Cagliari ospite del Torino. Sono 38 i precedenti tra le due squadre in terra piemontese, tra Serie A e B. 22 vittorie granata, 10 pareggi e 6 vittorie dei sardi. Ben 63 reti segnate dai padroni di casa, 35 invece per gli isolani.

TORINO-CAGLIARI: LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

Torino-Cagliari (domenica ore 15:00) è stata affidata a La Penna che sarà coadiuvato dagli assistenti Tolfo e Lombardi.

Quarto uomo Marini, Valeri al Var, Di Vuolo Avar.